+39 392 07 62 254 info@antoniolori.it

2019 | Ex Manifattura Tabacchi

CITTA SANT’ANGELO – In occasione della manifestazione “Dall’Etna al Gran Sasso”, la kermesse ricca di eventi culturali, musicali e gastronomici che propone prelibatezze Siciliane ed Abruzzesi ha ospitato quest’anno l’evento “Angulum diVino”. All’interno del chiosco comunale, in parallelo, dal 20 al 23 Luglio, si svolgerà una interessante Meeting curato dalla Presidente degli Editori Abruzzesi, Elena Costa.

Angulum diVino “Books, Art & Wine”, mostra di libri, con presentazioni letterarie e degustazione di vino e olio dei produttori Abruzzesi con apertura alle ore 18.30. Un contenitore culturale, letterario ed artistico che si articolerà tra editoria, arte e degustazioni. L’evento artistico che è organizzato presso Ex Manifattura Tabacchi sarà possibile visitare, tutti i giorni dalle ore 16 con ingresso gratuito, la mostra collettiva di artisti abruzzesi: Renato Giorgio, Valerio Raffa, William Serafini, Eloy Milan, Alfredo Di Bacco, Marina Iacovetti, Luciano Lupoletti, Ardo, Maurizio D’Egidio, Paolo Spoltore, Antonio Lori, Albino Moro, Alberto Trebeschi, Leo Strozzieri, Rosa Cococcia, Sandro Natale e Daniela Placido.  Dalle ore 17,30 alle 18,30, interverranno personaggi di spicco della nostra regione per un’intervista in pubblico e musicisti per un intermezzo musicale.

L’Evento in collaborazione con l’Associazione Editori Abruzzesi, ogni giorno, a partire dalle ore 18,30, ospiterà quattordici autori per le presentazioni letterarie, non mancherà la mostra letteraria per promuovere gli Associati dell’Associazione Editori Abruzzesi vedrà anche la partecipazione degli Editori dell’Associazione Editori Marchigiana. Ma anche Editori di altre regioni: Piemonte, Emilia Romagna, Puglia. Appuntamento per il giorno dell’inaugurazione, sabato 20 Luglio, alle ore 17,30 presso Ex Manifattura Tabacchi e a seguire due ospiti, intermezzo musicale a cura del grande Maestro Federico Quercia e di Orietta Cipriani.

20 Luglio 2019

2019 | Biennale Nazionale di Atri

ATRI – La “Biennale Nazionale di Pittura Murale Casoli Pinta”, è arrivata alla VII Edizione. La rassegna organizzata dall’Associazione Culturale “Castellum Vetus” di Casoli di Atri, con il contributo del Comune di Atri, della Fondazione Tercas e di altri sponsor e sostenitori.

Casoli di Atri vanta un “Museo sotto le stelle”, che raccoglie 55 dipinti murali eseguiti a partire dal 1996, con una programmazione annuale, divenuta successivamente Biennale, riscuotendo nel tempo ampi consensi di critica e di pubblico. L’inaugurazione è avvenuta alle 19,30 di sabato 7 settembre 2019, ad Atri, nelle scuderie ducali di Palazzo Acquaviva, dove le opere rimarranno esposte fino al 29 settembre. La mostra ha, inoltre, due spazi riservati a artisti fuori concorso. Il primo a cinque artisti ospiti, Vittorio Amadio, Roberta Di Maurizio, Marisa Marconi, Clodoveo Masciarelli e Meri Valentini. Il secondo sarà un omaggio ai “Pittori della Luce”.

L’Assessore alla Cultura al Comune di Atri, Domenico Felicione – ha ringrazio tutti i pittori che hanno accettato di partecipare a questa edizione della Biennale e tutti i componenti dell’Associazione Castellum Vetus che dal 1997 porta avanti questa splendida iniziativa”.

La commissione è composta da Roberto Topazio, Presidente dell’Associazione Culturale “Castellum Vetus”; Domenico Felicione, Assessore alla Cultura del Comune di Atri; Riccardo Celommi, curatore di questa edizione; e da Gabriella Liberatore e Daniela Misantone le quali in passato hanno ricoperto il ruolo di assessori alla Cultura di Atri promuovendo l’iniziativa.

08 Settembre 2019

2019 | Archivio Storico Padova

Il 6 Agosto 2019 ho ricevuto la comunicazione per l’inserimento della mia opera d’arte “Comunicanda” con relativo testo critico della Dott.ssa Carla D’Aquino Mineo, nella pagina L’ARTE TRA STORIA ED AVANGUARDIA, del Centro Accademico Maison d’Art di Padova, inoltre ho ricevuto l’Attestato d’inserimento nella TOP INTERNATIONAL ART – OSCAR dell’ARTE.

“L’elaborazione concettuale progredisce nitida in Pop art con l’inserto della designazione della parola in un progetto immaginativo che si risolve nella fantasia creativa con l’apporto dell’arte digitale, formulando, sempre nuove immagini sovrapposte per una una dinamica e tridimensionale spazialità, che si astrae dalla realtà, percorrendo la poetica dell’immaginario, oltre la luce dell’irreale per un’inedita espressione d’arte”.

2018 | Arteindossata | Brescia

Il progetto ideato dall’Artista Antonio Lori con la poliedrica Mara Pollonini nasce in Abruzzo e viene realizzato nella sua Sartoria d’Alta Moda in provincia di Brescia. Arte Indossata ha riscosso notevole apprezzamento di pubblico. L’idea si basa sulla volontà di rendere “mobile” l’Arte senza la necessità di proporre nuovi motivi per i tessuti da proporre su abiti casual, ma per dare “mobilità” alle opere al di fuori dai contesti classici, Gallerie d’Arte o eventi d’Arte, bensì proporre l’Arte nei luoghi del passeggio quotidiano, centri commerciali, piazze e altri luoghi comuni. Il progetto nella sua versione sperimentale è stato gentilmente supportato da professionisti del settore moda. Un grazie particolare va al bravissimo Fotografo Alessandro Melzani e alla bella modella Chiara Vitali.

Mara Pollonini
Alessandro Melzani
Chiara Vitali

2016 | Museo Colonna | Pescara

Presenti 46 opere di Arti Visive contemporanee e di 39 poesie di autori italiani e stranieri, a cura di Duccio Trombadori. Mostra-omaggio al Maestro Giorgio Baitello di dipinti e ceramiche a cura di Maria Cristina Ricciardi. La mostra resterà aperta fino al 29 settembre.

L’evento, organizzato dall’Associazione Culturale “L’Incontro degli Artisti”, è intitolato “L’Immaginario: Poesia e Arti visive” ed è giunto alla sua terza edizione, la quale, rispetto alle precedenti (Montesilvano Colle, 2014 e Museo Colonna di Pescara, 2015), si presenta innovata secondo modalità operative che uniscono nella comune categoria dell’Immaginario sia le espressioni poetiche che quelle visive. Essendo il tema l’Immaginario, i pittori, gli incisori, i grafici, i ceramisti, gli scultori hanno affrontato tematiche differenti, utilizzando i preferiti e i più disparati mezzi, materiali e supporti così come le autonome tendenze linguistiche (figurativa, astratta, informale, Pop, surreale, ecc.). I trentanove poeti protagonisti dell’attuale manifestazione provengono, oltre che dall’Abruzzo, da varie regioni italiane e anche da paesi europei ed extra-europei. Essi, molto proficuamente, hanno lasciato spaziare la loro fantasia nella totale libertà del tema suggerito. Innegabile risulta l’elevato contributo di idee – che è possibile constatare in mostra e nel catalogo che l’accompagna e, quindi, anche la rispettabile concentrazione di esiti, insieme al conseguente arricchimento culturale, di sensibilità, di scambio, di incontro, che l’occasione ha permesso. Sono, poi, da considerarsi come straordinario e determinante valore aggiunto del presente connubio gli omaggi distintamente articolati e celebrati a due nostri illustri conterranei: il Maestro Giorgio Baitello e il Poeta e Scrittore Renato Minore.

Un caloroso plauso va, dunque, ai poeti e agli autori delle Arti visive coinvolti nella rassegna con molti sentiti ringraziamenti a tutti coloro che ci hanno dimostrato generosità e disinteressata collaborazione; un doveroso ringraziamento per il sostegno dato dall’Amministrazione Comunale di Pescara per la concessione dello spazio espositivo presso il Museo Colonna di Pescara e per i patrocini non onerosi della Regione Abruzzo e delle Città di Pescara e di Montesilvano. Un ringraziamento, infine, va tributato per il prezioso contributo ai critici d’arte Duccio Trombadori e Maria Cristina Ricciardi.